venerdì 26 ottobre 2012

trekking sul Monte BELVEDERE,1421mt(lepini) - itinerario

trekking sul Monte BELVEDERE,1421mt(lepini)

Quante volte, arrivato sulla croce di M. Capreo mi son detto:"qualche volta mi piacerebbe andare su questa montagna che è proprio di fronte al Capreo". E questo ho fatto questa mattina, con la speranza di non rimanerne deluso.

Tempo a/r 3h 45min


 Arrivati Pian delle faggeta, si prende  la strada sterrata che è sulla destra. Dopo la 1° curva  si lascia la macchina e si prende il sentiero che passa attraverso l’acqua mezza valle.

Il bosco è incantevole...


e i maestosi faggi che si trovano sulla "Sella" hanno pochi rivali. Bellissimi...



Dalla Sella, prendiamo il sentiero che va a sx,  sul Semprevisa(a dx si va sul Capreo).Passiamo in mezzo al bosco fino ad uscire in un'altra selletta. Qui lasciamo la traccia per il Semprevisa e voltiamo a dx. 


Si sale su  per un centinaio di metri, 


le all'orizzote... le montagne della ciociaria , 
ma proprio alle nostre spalle, Il Semprevisa...


ma anche il Circeo (anche se c'è un pò di foschia)


da qui la traccia  passa sulla cresta della montagna ed è praticamente impossibile sbagliare


tutta pianeggiante ....




ecco qui la vetta ...



ed eccola qui,  la croce del Capreo










Bella vista anche da quest'angolazione...



Eccomi in vetta! che si voleva di piu' oggi? In un sol colpo

la Croce del Capreo



il Semprevisa


ed il Mare...


Gustato un piccolo spuntino... fatte le immancabili fotografie, si riparte, per stessa strada dell'andata




fino ad arrivare a Pian delle faggeta.


Sono rimasto sorpreso da questo montagna. Grazie alla sua posizione, diciamo strategia, è capace di offrire a chi la visita belle sensazioni. Sicuramente ci tornerò con i mie compagni di avventura, magari con un pò di neve però!!!

Ciao ! alla prossima !











sabato 13 ottobre 2012

Civitella Alfedena- Rifugio FORCA RESUNI(1952mt) - itinerario

Civitella Alfedena- Rifugio FORCA RESUNI(1952)

Dopo la grande avventura  sul Gran Paradiso, era veramente difficile avere nuovi stimoli per  ripartire da subito con le nostre abituali passeggiate del fine settimana. 
Abbiamo scelto il Parco Nazionale D'Abruzzo e più precisamente il Rifugio di Forca Resuni.

Da fine Settembre a metà Ottobre i cervi sono in amore e quindi nostro desiderio sarebbe stato, quello di vederli durante un combattimento o corteggiamento ...

Partenza : Civitella Alfedena

Percorso I1





Lasciata la macchina, subito 2 cervi ci sono venuti quasi incontro, peccato però che un gruppo di bambini l'abbiamo fatti scappare...


Nella prima parte del percorso, durante la salita abbiamo potuto ammirare il lago di Villetta Barrea...


...Civitella Alfedena...



prima di addentrarsi nella Val di Rose...


 e nei suoi bellissimi boschi di faggi...




usciti dal bosco alla nostra sinistra il M.Boccanera(1982mt)




alla nostra destra invece il M. Sterpi d'Alto (1966mt)


 usciti definitivamente dal bosco abbiamo avvistato subito dei camosci...





ed una bella volpe...






qui il sentiero si inerpica fino ad arrivare a Passo Cavuto...



 superato il passo, il percorso per arrivare al rifugio segue le pendici del M. Capraro...in direzione del M.Petroso ...



oltre ai camosci , anche una bella coppia  di rapaci (forse aquile) planare sulle nostre teste






...Barrea...


ed eccolo qui...ancora un pò...


il panorama... grandioso ... grazie anche alla splendita giornata...


il rifugio si trova sulla sella tra il M. Petroso (quello che si vede qui è il Petroncello) e il M.Capraro







Purtroppo non siamo potuti salire su nessuna delle 2 vette (vietato !!!)


e quindi mi sono limitato, purtroppo, a scattare un pò di foto

(scorcio di lago di Villetta Barrea)



 Dopo aver mangiato "qualcosina" siamo ripartiti, questa volta verso la Valle Jannanghere (K6), sperando che qui di avvistare o quantomeno sentire questi benedetti cervi. La Valle Jannanghere però è anche frequentata da Orsi ...





e quindi immaginerete cosa abbiamo provato, una volta addentratici nel bosco, soltanto nell' udire il bramito di un animale non identificato. La nostra paura naturalmente è che fosse stato un orso, anchese eravamo rassicurati però dal fatto che eravamo nel periodo in cui i cervi erano in amore (al 90% era un cervo)...




comunque...dopo aver raggiunto la sorgente Jannanghere,  abbiamo preso il sentiero  (I4)


che ci ha riportato in paese...



Incredibile, durante tutto il percorso di cervi neanche a sognarceli!!! 


Dovevamo forse restare direttamente in paese?

Grande giornata, luoghi favolosi...e quella bella , nuova sensazione di bella paura, avvertita durante la discesa in mezzo al bosco. Rimarrò col dubbio, orso o cervo? Me lo potrò togliere soltanto in un modo, tornandoci l'anno prossimo e chissà !!!


VIDEO:

video


video