mercoledì 25 dicembre 2013

Ciaspolata sul Monte Godi (2011mt)-PNLAM

21/12/2013

Ciaspolata sul Monte Godi (2011mt)



Prima delle feste natalizie volevo regalarmi un'altra bella montagna d'Abruzzo, il Monte Godi. Deciso come non mai l'ho affrontata in solitaria gustandomi a pieno ogni passo fino in vetta.    

Arrivato a Passo Godi da Villetta Barrea ho lasciato la macchina al parcheggio dei primi Hotel/ristorante.

Qualche centinaio di metri più in giù,inizia il sentiero Y .





Il sentiero abbastanza innevato già dall'inizio, ma con una buona consistenza della neve mi ha permesso di arrivare con facilità fino allo Stazzo Ziomas (1580mt).




(conca della valle del Tasso, con il Corno Grande in grande spolvero)







Da qui, montate le ciaspole ho raggiunto , mantenendomi sulla destra del fosso la stele dedicata a Papa Wojtyla(1740mt) che si affaccia sul bel pianoro  del Ferroio di Scanno.








Qui ho montato i ramponi dovendo affrontare un crinale molto ripido ed insidioso fino ad arrivare in cima alla dorsale sommitale.




Da qui, montate nuovamente le ciaspole, ho percorso un largo giro fino a raggiungere un rifugio...


E poi raggiungendo la cresta sommitale seguendo la direzione indicatami dagli omini...




Ho raggiunto seguendo una lunga cresta, la vetta del Godi (3,5h )






Gioia immensa quella di arrivare in vetta, ma è già ora di ripartire. Ho iniziato nuovamente la discesa seguendo però un'altra via, più breve.

(Dalla cima  la vista è bella in tutti i versati, dal Marsicano, alla Montagna Grande, la Terratta, Serra di Rocca Chiarano,più in la il Gran Sasso, che però arrivato in vetta era coperto dalle nuvole)...






...

Arrivato al 1º omino, invece di scendere per il rifugio ho proseguito per un altro po' fino ad arrivare ed addentrarmi in una faggeta.
Il percorso ripido e carico di neve, risultato molto impegnativo, mi ha permesso di raggiungere la macchina in breve tempo (1, 5h) .





Anche questa è fatta, si torna al paesello. E durante il viaggio avrò tutto il tempo per pensare alla prossima vetta da conquistare.

by nuvolachedanza

lunedì 11 novembre 2013

trekking sul Monte Genzana (2170mt) e Monte Rognone (2089mt)


Giro ad anello Frattura Vecchia-Monte Rognone e Monte Genzana



Finalmente eccomi a raccontare una delle mete che da tempo speravo di raggiungere, il M.Genzana(2170mt). Uscita infrasettimanale viste le incerte previsioni meteo del prossimo week end. Raggiunta Frattura vecchia(frazione di Scanno) abbiamo lasciato l'auto nell'ampio parcheggio...


ore 9, 20...si parte. ..
 raggiungiamo fonte pietra libertina in 20 min...



 risaliamo la valle che prende il suo nome...  



                        
...E'un ora e mezza che camminiamo....si sale ancora (1520mt)....
Raggiungiamo il rifugio in 1, 20h ...in pessime condizioni...spuntino...il genzana e il rognone sopra di noi....




 ....2, 40h di cammino(1828mt)...in un'ora arriviamo a sella forchetta




... da qui il panorama e' favoloso,il corno Grande, La Maiella, Sirente, Velino..e ancora...ora puntiamo il   m.rognone(2089mt).
...arriviamo in vetta in 3, 5h, c'e' molto vento...







In un ora raggiungiamo il genzana a quota 2170....









 4, 5h per raggiungerlo,ma ne e' valsa proprio la pena. Peccato per la grande antenna che si trova ad una decina di metri dalla croce che penalizza un po' lo scenario che e' veramente incantevole!!!                        
Mezz'oretta di riposo... e via...



Proseguiamo ancora per un po' in cresta per poi scendere giu' rapidamente senza seguire una traccia ben precisa...
Raggiungiamo un vecchio rifugio...da qui inizia una mulattiera che ci portera' su di una strada sterrata...


Nei pressi di una fonte...sorpresa!!!un gruppo di cervi..





Finalmente siamo arrivati sulla strada... ma dovremo percorrerla tutta fino a Frattura Vecchia .


..
Arriviamo alla macchina ormai all'imbrunire, dopo 8h di cammino, 15km percorsi....
Senz'altro Un'altra belle giornata da ricordare!!!          
Ora altre 3h di viaggio fino al paesello!